Recensione su Stordisco

Recensione del disco di Alfonso de Pietro (IN)CANTO CIVILE, edito da Storie di Note. Scrive Max Sannella: “Alfonso De Pietro riesce a scavare dentro la nostra naturale chiusura verso l’intorno, un apriscatole genuino che non mette sforzo nella sua azione sonica di aprirci la testa, forse – e lo è – è la nostra testa che si merita più che un apriscatole, ma siamo deleteri ugualmente poiché non siamo riciclabili e la nostra “latta” non vale un fico secco, siamo solo animali di serie b propensi a distruggere tutto e tutti.” 

Per leggere l’intervista